La galleria di arte contemporanea Spazio Atene nasce nel maggio 2014 da un’idea di Andrea di Carpegna Varini in via Atene 7 a Milano, una piccola traversa di via Padova. Questo luogo si propone di essere al contempo un laboratorio creativo e uno spazio espositivo. Laboratorio creativo in quanto nella sua fucina Andrea crea le sue opere, quadri, immagini digitali, tavole di fumetto, utilizzando acquarelli, pastelli a cera, pennino, aerografo, animazione a mano, matite colorate, pennarelli, inchiostri vari, tempera, acrilici, penna, ecolin, su tutte le superfici, dai caschi ai tessuti, dai muri alle tele. Tutta la produzione di Andrea è influenzata dal suo retroterra culturale e biografico: gli studi di grafica e di fumetto, la collaborazione con il Ponte degli Artisti, la passione per la musica Heavy Metal, i viaggi intorno al mondo. Tra le opere si segnalano il suo fumetto “Zzz la zanzara OGM”, un’irriverente denuncia dei metodi di produzione alimentare, presentato dall’illustratore/ fumettista Vincenzo Jannuzzi, e le immagini realizzate tramite il linguaggio multiforme di fotografia, ritocco digitale e manuale per la mostra Urban digital art in occasione del Fuori Salone 2016. Le creazioni dell’artista vengono esposte non solo presso Spazio Atene, ma anche in gallerie prestigiose nazionali e internazionali, quali il museo di Arte contemporanea di Recife in Brasile. Spazio Atene è anche spazio espositivo in quanto Andrea di Carpegna Varini presenta mostre individuali proprie o di artisti emergenti e collettive unendo all’arte aspetti sociali e culturali. Obiettivo della galleria non è solo il profitto economico, ma è anche creare una sinergia tra le persone che ritengono che l’arte debba essere lo strumento per arricchire e migliorare la società di oggi ormai sterile di idee e chiusa ad ogni tipo di confronto. Per questo Andrea ospita nelle sue stanze artisti emergenti e non, offrendo loro la visibilità e la possibilità di esprimersi liberamente sotto la cura attenta e mai invadente del gallerista. Da queste collaborazioni sono nate mostre significative che hanno dato vita ad una nuova modalità di fare arte; quelle che hanno ottenuto maggiore successo e risonanza sono state: la mostra Indocina, una raccolta di appunti di viaggio in forma di fotografia o disegni a china di Eleonora Prado, Daniela Ambrosio, Giovanni Ferro a cura di Federico Riccardo Chendi; la carrellata di eventi Orgoglio Trans – EsprimiTi, una rassegna sulla cultura transessuale; la mostra Visioni, interazioni, integrazioni, introspezioni, una occasione di riflessione creativa sui valori dell’intercultura, dello scambio, della solidarietà.

Dal 2015 è entrata a far parte di Spazio Atene Tiziana Sessa. Volenterosa, colta, instancabile e creativa promoter dello spazio e degli artisti che ruotano attorno a questa particolare realtà culturale/artistica della zona di Via Padova.

Le sue competenze come professoressa di italiano, greco e latino al liceo classico, misto al coraggio nel buttarsi con interesse, dedizione, analisi concreta e scientifica nelle molteplici realtà di questi mondi dalle infinite sfaccettature, donano una marcia in più allo spazio.         Una maniera nuova, fresca e lungimirante per affrontare ogni aspetto di questo lavoro.            Dai comunicati stampa, alla organizzazione degli eventi e molto altro ancora.

CONTATTACI

Comments are closed.