Angelika Mertens “Poesia su carta”

Spazio Atene logo più scritta

Dal 3 giugno al 17 giugno   

Dalle 16,00 alle 19,00 dal lunedì al sabato

Inaugurazione il 3 giugno ore 18.00                                                      

Mostra a cura di Pino Diecidue

Testo critico di Alessandra Paulitti

angelika-web2                                                                                                                                      

Angelika Mertens ha costruito il proprio talento artistico lavorando per le più importanti industrie tessili comasche a partire dalla fine degli anni 60, coltivando in Italia il suo amore per l’arte nato all’Accademia di Belle Arti di Monaco di Baviera, sua città di origine. La trama del tessuto, il calore della stoffa e la morbidezza della seta caratterizzano i suoi lavori, culmine di una produzione artistica che ha perso ogni finalità produttiva per lasciarsi dominare solo dalla libertà della creazione. La minuta descrizione di fantasie e motivi decorativi che ha caratterizzato il suo lavoro di disegnatrice tessile, lascia oggi spazio a sfumature acquose ed evanescenti che fluttuano liberamente sulla carta nello spazio a loro concesso, delimitate da tagli geometrici improvvisi, intensi almeno quanto la dolcezza della gamma cromatica in cui sono immersi. Paesaggi nebbiosi, squarci di cielo plumbeo dove l’acqua è sempre protagonista non solo come soggetto ma anche e soprattutto come materia creatrice che non lava ma rivela, colora e sfuma, rendendo la superficie sfuggente e traslucida come quella del marmo o dei ghiacciai Himalayani rimasti negli occhi dell’artista dopo un giovanile viaggio nepalese. Negli ultimi lavori la superficie acquisisce valori tridimensionali e l’interesse per il colore lascia progressivamente spazio alla luce che crea e modella ombre dai confini mutevoli, in continua trasformazione a seconda delle diverse prospettive da cui sono guardate. Sembrano essere una costante nel lavoro di Angelika onde colori e intrecci che oggi, liberati dai vincoli a cui sono stati sottoposti durante l’attività lavorativa, trovano libera espressione in una produzione artistica spontanea e vivace che pur conservando memoria del passato, riesce a declinarsi in forme insospettabilmente nuove. A. P.

Andrea di Carpegna Varini Fondatore e direttore creativo di Spazio Atene 

Cell: 335/5259123 Tel: 02/2870094 Email: andreadicarpegna@gmail.com

Poesie di Gabriele Contini tratte dal libro “L’angelo Nero”. Rappresentazione teatrale “Io sono Vagina” Regia di Ornella Bonventre.

locandina-16-maggio-per-web

Il 16 maggio Spazio Atene compie un anno.

Per questa occasione in questo mese ci saranno ben tre eventi a conorare questo momento importante.

Giovedì 14 l’inaugurazione della mostra collettiva che il “LA” al tema “Io e Io” e il 16 i due eventi che sono qui esposti.

-Alle ore 19.00 Gabriele Contini leggerà 10 sue poesie tratte dal suo libro “L’angelo Nero” (per chi lo desiderasse sarà possibile acquistarne una copia)

-Alle ore 21.00 ci sarà una rappresentazione teatrale dal titolo “Io sono Vagina”.Regia di Ornella Bonventre

Per maggiori info non esitate a contattarmi  andreadicarpegna@gmail.com cell: 335-5259123

L’entrata sarà a offerta libera con un contributo base di 3.50 euro.

Venite in tanti e portate tanta gente perché si preannuncia una serata particolarmente interessante.

Grazie.